villa Liccer


Villa Liccer
La lettura delle mappe catastali permette di stabilire che il complesso era completamente definito già nel 1812,Catasto Napoleonico si nota, infatti, la presenza dell’edificio nella sua interezza con ben evidenziato il corpo della villa e l’oratorio di San Giovanni Battista; inoltre, parallelo al corpo principale, si individua un fabbricato probabilmente destinato ad annesso rustico, posto ad una distanza di circa 40 m. e successivamente crollato, poiché nell’area non se ne riscontra la presenza.

Supponendo quale momento di costruzione del complesso la seconda metà del XVIII secolo; è possibile ipotizzare che al corpo principale della villa si siano aggregati, in periodi successivi, edifici secondari fino alla completa realizzazione dell’intero insediamento

L’oratorio di San Giovanni Battista, sorto contemporaneamente alla villa, presentava un piccolo corpo aggiunto, demolito successivamente; se ne riscontrano ancora i segni nella parte meridionale della chiesa.

Prima dell’attuale denominazione, il fabbricato, con l’area di pertinenza ed una parte di campagna circostante, era di proprietà della famiglia Codroipo, la quale realizzò anche l’oratorio. Successivamente passò ai conti Persico.

Il complesso di “Villa Liccer”. Definito da una cortina edilizia data dall’aggregazione di singole unità sviluppatesi seguendo regole compositive e costruttive diverse, ed in tempi successivi, allo originario nucleo della villa. Regole che non entrano in conflitto con esso, anzi, il sistema insediativo dell’intero complesso, si è sviluppato in modo da non entrare in contrasto con le caratteristiche e le qualità architettoniche della villa.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi